MENU

HOMEPAGE SEI UN CANDIDATO? SEI UN AZIENDA? BLOG E-COMMERCE
Cerca annunci di lavoro
Fai la ricerca e candidati alle offerte che ti interessano
Regione
Categoria cerca
Pubblicato il 26 aprile 2017 in News
Crescita professionale e carriera: una domanda che viene dal basso
Il 32% dei dipendenti chiede più opportunità di formazione ai datori di lavoro

In Italia un dipendente su tre conta o si aspetta di conservare l’attuale posto di lavoro fino alla pensione ma il 35% degli occupati è dell’opinione che il proprio datore di lavoro non faccia nulla o comunque non faccia abbastanza per favorire la crescita professionale e gli avanzamenti di carriera del personale. Lo ha rivelato il “The Workforce View in Europe 2017”, uno studio condotto per conto di Adp (leader mondiale nelle soluzioni per la gestione delle risorse umane) in otto paesi del Vecchio Continente, nel corso del quale sono stati raccolti i pareri di poco meno di 10 mila lavoratori.

 

Se la retribuzione, l’ambiente in cui ci si trova ad operare e un buon equilibrio fra impegni di lavoro e vita privata sono fra i principali fattori motivanti, è provato che le prospettive di carriera sono un elemento chiave per attrarre e trattenere quelle figure che consentono ad un’azienda di ottenere i  risultati attesi. Lo studio realizzato per Adp ha messo in luce un altro dato rilevante: il 14% dei dipendenti italiani interpellati ritiene di non disporre delle competenze necessarie per espletare con successo le proprie mansioni. In parole povere lamenta un debito di formazione, non si sente adeguato per le sfide che un mondo in rapido cambiamento propone e ciò è fonte di preoccupazione per il suo futuro professionale.

 

In sostanza c’è una domanda di formazione che proviene dal basso e sempre lo studio commissionato da Adp riporta che il 32% degli occupati vorrebbe che il proprio datore di lavoro offrisse maggiori opportunità ed investisse di più in questo campo. In fatto di competenze, oggi quelle professionali specifiche si fanno ancora leggermente preferire rispetto a quelle di comunicazione e relazionali ma tutte le ricerche ci dicono che nel breve volgere di pochi anni le posizioni si invertiranno e che diverranno poi determinanti le capacità di auto motivazione e di autogestione che finora hanno avuto un’importanza più marginale.

 

I NOSTRI EBOOK PER MIGLIORARE LE COMPETENZE RELAZIONALI E DI COMUNICAZIONE

  • COME DIVENTARE LEADER! – Manuale per gestire il personale e fare carriera
  • COME AFFRONTARE I PROBLEMI E TROVARE LE SOLUZIONI – Manuale di problem solving
  • PERCHÉ NON HO MAI TEMPO? – Gestione e organizzazione del tempo
  • CI SIAMO CAPITI? – La comunicazione sul lavoro: spiegarsi bene e farsi comprendere

(Puoi acquistarli e scaricarli nella sezione E-COMMERCE PALESTRA LAVORO)

 

 

SCRITTO DA
Ugo Ravaioli

Ugo Ravaioli

Ugo Ravaioli, forlivese, giornalista professionista e scrittore, ha lavorato per oltre trent'anni a "Il Resto del Carlino", dirigendo varie redazioni provinciali. Oggi la sua attività è rivolta alla comunicazione d'impresa e alla manualistica aziendale. È autore inoltre del libro umoristico "Né Paco né Willy figuravano tra questi".
Condividi questo articolo
Lascia un commento
invia
Sito realizzato da Yourbiz.it - Web Agency
Sei un candidato e vuoi contattarci? Clicca qui