MENU

HOMEPAGE SEI UN CANDIDATO? SEI UN AZIENDA? BLOG E-COMMERCE
Cerca annunci di lavoro
Fai la ricerca e candidati alle offerte che ti interessano
Regione
Categoria cerca
Pubblicato il 22 ottobre 2016 in Consigli
La foto su LinkedIn? Otto errori assolutamente da non fare

“La vostra immagine su LinkedIn è un elemento decisivo per modellare la vostra presenza online e per la creazione di nuove prospettive di carriera”. A dirlo è Koka Sexton, che fino all’agosto scorso ha ricoperto ruoli manageriali proprio nei piani alti del  popolare social business network e ora ha messo in piedi a San Francisco una propria start-up specializzata nel social selling.

 

Sexton, in un post messo in linea a metà agosto  e recentemente ripreso da un’infinità di media internazionali, ha elencato 7 tipologie di foto che non andrebbero mai utilizzate nel proprio profilo LinkedIn perché del tutto fuori luogo per un sito che ha la funzione di rete professionale. Ad avviso di Sexton una foto inappropriata pregiudica seriamente la possibilità di essere contattati dai reclutatori che di LinkedIn (ricordiamo che in  Italia ha oltrepassato i 9 milioni di utenti) stanno facendo sempre più uno strumento di lavoro. Ancora più penalizzante, però, è non caricare nessuna foto, il che può alimentare ogni tipo di supposizione, compresa quella che non si è capaci di farlo. Si stima che i profili con foto abbiano una probabilità di essere visualizzati di 11 volte superiori rispetto a quelli in cui la foto è mancante.

 

Ma quali sono le foto da evitare? Vediamole:

  1. Troppo datate. Anche se è la vostra preferita, non è il caso di insistere con il mostrarsi attraverso una foto di più di un decennio fa.
  2. Troppo festose. A tutti piace divertirsi ma è sconveniente farsi rappresentare da istantanee in cui si è ilari o esultanti.
  3. Troppo cupe. Va bene il bel tenebroso ma certe foto scure nelle quali si distinguono a malapena i lineamenti sono da scartare.
  4. Troppo sexy. Se pensate che quella stessa foto andrebbe benissimo per un sito di incontri, allora per LinkedIn è totalmente inadeguata.
  5. Troppo truci. Bando alle smorfie, per favore.
  6. Troppo animalesche. Anche se sei affezionato al tuo micio, è inopportuno che su LinkedIn vi vedano ritratti insieme.
  7. Troppo selfie. Perché dare la sensazione che non avete neppure uno straccio d’amico che accetti di scattarvi una foto?
SCRITTO DA
Ugo Ravaioli

Ugo Ravaioli

Ugo Ravaioli, forlivese, giornalista professionista e scrittore, ha lavorato per oltre trent'anni a "Il Resto del Carlino", dirigendo varie redazioni provinciali. Oggi la sua attività è rivolta alla comunicazione d'impresa e alla manualistica aziendale. È autore inoltre del libro umoristico "Né Paco né Willy figuravano tra questi".
Condividi questo articolo
Lascia un commento
invia
Sito realizzato da Yourbiz.it - Web Agency
Sei un candidato e vuoi contattarci? Clicca qui