MENU

HOMEPAGE SEI UN CANDIDATO? SEI UN AZIENDA? BLOG E-COMMERCE
Cerca annunci di lavoro
Fai la ricerca e candidati alle offerte che ti interessano
Regione
Categoria cerca
Pubblicato il 27 settembre 2018 in Sondaggi
Il nuovo sondaggio di Mister Hire: E' giusto fare domande sulla retribuzione durante il primo colloquio di lavoro?
Mister Hire è curioso di conoscere la vostra opinione, per poi darvi qualche consiglio

Hello guys,

saprete che noi inglesi siamo famosi per la disciplina con cui rispettiamo le file.
 
Personalmente, che mi trovi in coda per avvicinarmi a uno sportello o per prendere un taxi, perdo la mia abituale flemma quando qualcuno che sta dietro cerca di passarmi davanti. Sarò anche esagerato ma “Se volevo essere accomodante, nascevo divano!”. La battuta, anche se noi inglesi siamo famosi pure per il nostro humour, non è mia: l’ho rubata a Snoopy, il cane di Charlie Brown. Sono un fan delle vignette dei Peanuts. It’s my favorite comic strip, ovvero è il mio fumetto preferito.
 
Peanuts significa noccioline. Dalle mie parti “to work for peanuts” significa lavorare per una miseria e se non sbaglio un’espressione simile, sempre riferita alle noccioline, la usate anche voi. Certo i soldi non sono tutto ma è pur vero, come diciamo sempre noi inglesi, che “money talks”: i soldi parlano. E se si tratta di accettare o meno un lavoro, va da sé che di soldi bisogna parlare. Absolutely!
 
Recentemente mi sono letto la Costituzione italiana e l’ho fatto con una punta di invidia perché noi britannici una carta costituzionale scritta, per quanto vi possa apparire strano, non l’abbiamo affatto. Anche da noi però esistono dei “sacred rights”, dei diritti sacrosanti. Come quello ad esempio sancito dall’articolo 36 della vostra Costituzione: «Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro ed in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé ed alla famiglia una esistenza libera e dignitosa». Mi direte che non è infrequente che quel diritto non venga affatto applicato ma non è questo il tema che oggi voglio affrontare nel sondaggio che sto per proporvi.
 
È un quesito che si pongono molto spesso i candidati: quando si è convocati per un primo colloquio di lavoro è il caso o no di rivolgere espressamente domande sul trattamento economico previsto? Io un’idea ce l’ho e ve la farò conoscere. Ma prima vorrei conoscere le vostre!
Let me know,
Mister Hire!

 

Condividi questo articolo
Lascia un commento
invia
Sito realizzato da Yourbiz.it - Web Agency
Sei un candidato e vuoi contattarci? Clicca qui